Terza puntata.

A tutti piace collezionare qualcosa e anche nel mondo Ironman ci sono i collezionisti IM, nell’Ironbiella c’è Alessandro Borgio.

Alessandro iniziò la sua militanza nell’Ironbiella nel 2004 e subito dimostrò la sua passione per i grandi numeri partecipando nell’anno successivo a tredici gare, ma quello era solo un assaggio. Anno dopo anno incrementò sempre più, passando a quattordici, quindici, sedici poi
nel 2009 collezionò venti gara. Le sue gare, tra l’altro, spaziano su tutte le distanze e specialità del triathlon e senza tregua tutti i week end, ma non solo se c’è la possibilità, lui gareggia di sabato e domenica. Dai oggi e dai domani, un bel giorno l’idea di essere un Ironman maturò e questo prezioso pezzo entrò nella sua collezione: il primo di tanti altri! A tutt’oggi Borgio partecipa annualmente a più Ironman girando per il mondo, ma non snobba le distanze minori e lo incontri anche negli sprint oppure sui campi nevosi ai campionati italiani di Winter Triathlon. Il suo cavallo di battaglia è il nuoto, ma a lui non interessa il tempo cronometrico, vuole accumulare chilometri su chilometri e Ironman su Ironman!

Ecco quello che ci scrive:

Ciao Ragazzi,

non ho cose specifiche da raccontare, in realtà non è che abbia fatto cose epiche, a volte ho patito il caldo boia, a volte preso acqua a secchiate per ore, ma come sapete bene tutti voi che fate triathlon sono cose che capitano.

Degni di nota sono il tifo del pubblico a Roth in bici, quello di Klagenfurt quando a nuoto passi nel canale, ed il piacere di passare il traguardo con un amico che ha fatto la tua stessa gara.

A differenza dalle gare più brevi, la distanza Ironman ti crea un senso di complicità che ti rimane con le persone che hai conosciuto negli Ironman, un po’ come se avessi condiviso una esperienza unica, una fratellanza nell’ attraversare le difficoltà.

Io, poi, ho avuto la fortuna di farne almeno uno con quasi tutti voi, quindi mi ritengo davvero fortunato e questa momento piacevole alla cena sociale: ci vedremo là, ragazzi! A presto, ciao.

Nell’Ironbiella, però, c’è un altro collezionista che segue una tematica molto particolare: l’Ironman di cui si parla è Pierpaolo Mattiacci. La sua passione è l’Elbaman e questa sua collezione è stata premiata dalla stessa organizzazione ricevendo nell’anno del decennio un riconoscimento per aver partecipato a tutte le edizioni. Questa sua costanza si ripeterà anche negli anni successivi.

Questa puntata termina qui, alla prossima parleremo dei cacciatori del podio.